Torna alla Prima pagina (Home page)

Torna a Canarie (prima pagina)

13 Maggio: PN Teide 14 Maggio: Penisola Anaga 15 Maggio: Barranco Masca 16-18  Maggio: Caldera Trek 19 Maggio: Ruta Volcanes 21-22 Maggio: Las Americas 23 Maggio: Jameos + Cactus 24 Maggio: PN Timinfaya

16-18 Maggio (quarto-sesto giorno). Preso l'aereo di buon mattino, arriviamo a La Palma e con l'auto visitiamo prima il camping di El Pilar, poi passiamo a procurarci il permesso dall'ufficio del Ministero dell'Ambiente, troviamo da dormire a El Paso e ci accordiamo per il taxi dell'indomani mattina, che ci porterÓ a Roque de los Muchachos, inizio trekking. Poi passiamo da Fuencaliente, visitando il vulcano S.Antonio (il penultimo nato della lunga catena che sta allungando l'isola verso sud). Visitata S.Cruz de la Palma (evitatela) riconsegniamo l'auto e ci facciamo portare dal taxi al El Paso. L'indomani, raggiunto col taxi l'inizio trekking a 2443 mt, partiamo gustandoci l'incredibile contrasto tra il mare di nuvole a 2mila mt, la decina di osservatori astronomici europei sparsi sul bordo esterno della Caldera (il cielo delle Canarie, a 2400 mt, Ŕ uno dei migliori posti al mondo per osservare il cosmo e la vasta Caldera de Tamburiente (10 km di diametro). Raggiunto il bivacco-rifugio de los Roques a metÓ pomeriggio, ci gustiamo la sua selvaggia solitudine (e mancanza d'acqua) per ripartire al mattino e raggiungere verso le 13 il Rifugio-Camping El Pilar, dove facciamo una doccia fredda all'aperto, laviamo roba, montiamo la tenda, mangiamo, ci sfidiamo a Scopone Scientifico, ecc..

Primo giorno: Il vulcano S.Antonio con Fuencaliente sullo sfondo

Secondo giorno: Il gruppo all'avvio sullo sfondo di uno degli osservatori astronomici e del sottostante mare di nuvole

Uno degli osservatori astronomici ed il sottostante mare di nuvole

Il contrasto tra osservatori e trekker sul sentiero

Sentiero sul bordo interno, osservatori sullo sfondo, strada sul bordo esterno...

Creste laviche all'interno della Caldera de Tamburiente

Strati geologici e vulcanici molto colorati all'interno della Caldera

Strati geologici e vulcanici molto colorati all'interno della Caldera

Sentiero su terreno vulcanico ricco di ossido di ferro

Traccia di sentiero e contrasto di colori del terreno

Vista parziale sulla Caldera (forse non basterebbe un 20mm per inquadrarla tutta)

Maschio di Lagartos Tizon nei pressi del bivacco di los Roques

Panoramica del percorso (a destra la Caldera)

Panoramica successiva poco prima del bivacco di los Roques

Il bivacco, molto ben integrato paesaggisticamente

Tracce umane al bivacco e sopra....

Terzo giorno: Il gruppo alla partenza dal bivacco all'alba

Doccia fredda, ma discreta, al Rifugio-camping El Pilar